shadow_left
http://www.villavrindavana.org/it
Shadow_R

Calendario EVENTI

Marzo 2014 Aprile 2014 Maggio 2014
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 14 1 2 3 4 5 6
Settimana 15 7 8 9 10 11 12 13
Settimana 16 14 15 16 17 18 19 20
Settimana 17 21 22 23 24 25 26 27
Settimana 18 28 29 30

Il Fondatore

Founder Acarya A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada
Founder Acarya
A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada

LOGIN Utenti






Password dimenticata?
 
   
Blog news di Villa Vrindavana
La Mancanza di ragionamento umano
Articoli vari
martedý 05 febbraio 2013

 

La Mancanza di ragionamento umano

 

La mancanza di ragionamento umano

 

La seguente conversazione tra Sua Divina Grazia 
A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada ed alcuni suoi discepoli 
ebbe luogo nel maggio del 1975 durante una passeggiata mattutina a Melbourne

  

Discepolo: Srila Prabhupada, in uno dei tuoi libri ho letto che un modo con cui si può conoscere Dio è il metodo dettoanumana. Di che cosa si tratta? 

Srila Prabhupada: È la logica. Per esempio, appena vediamo una macchina, sappiamo che ci deve essere qualcuno che la fa funzionare. Questa è logica. Non puoi aspettarti che una macchina funzioni senza che qualcuno la faccia funzionare. Così questa natura materiale è una macchina e chi la fa funzionare è Dio. Anche se non puoi vedere Dio, secondo la logica sai che esiste. Questo è ragionare da esseri umani. Gli scienziati atei però non accetteranno mai questa semplice argomentazione. Perfino una macchina da scrivere comune non può funzionare automaticamente, è necessario che un operatore prema i tasti. 

Quindi come può questa grande macchina della natura materiale funzionare senza un operatore? Che cos’è questa sciocchezza! Gli scienziati dicono: “Dio non esiste. Ogni cosa funziona grazie alla forza della natura.” Ma che cosa è questa natura? La natura è solo una macchina e anche i nostri corpi sono macchine. Colui che fa funzionare la macchina del corpo è l’anima e la guida è l’Anima Suprema, Sri Krishna, che si trova nel cuore. 
Appena l’anima lascia il corpo, la macchina del corpo cessa di funzionare e la stessa cosa accade per la macchina della natura materiale. Non funziona senza un operatore. I cosiddetti scienziati non hanno però il buon senso di comprendere questa logica. Perciò sono dei mascalzoni. 

Leggi tutto...
 
La Causa Originale di TUTTO
Articoli vari
lunedý 04 febbraio 2013

 

La Causa Originale di TUTTO

 

La causa originale di tutto (Illustrazione di Jahnava Devi Dasi, dal suo libro La Storia di Narada Muni, il Brahmana e il Ciabattino)

 

di Sua Divina Grazia
A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada
Fondatore-Acarya 
dell’Associazione Internazionale per la Coscienza di Krishna

  

Sua Divina Grazia A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada

  

“Perché non dovrei credere che Dio possa far passare un elefante attraverso la cruna di un ago?” disse il semplice ciabattino al saggio Narada. “Dopo tutto, Dio mette migliaia di alberi baniani dentro i migliaia di semi di ogni albero baniano.”

 

punyo gandhah prithivyam ca 
tejas casmi vibhavasau 
jivanam sarva-bhutesu 
tapas casmi tapasvisu

 

“Sono il profumo originale della Terra e il calore del fuoco. Sono la vita di tutto ciò che vive e l’austerità dell’asceta.”Bhagavad-gita 7.9 

Tutti i tipi di profumo provengono dalla terra. Il giardiniere usa sempre lo stesso fertilizzante e la stessa acqua, ma fiori diversi hanno profumi diversi. Come avviene? Uno scienziato sa dare la risposta? Perché ci sono queste differenze? Se la natura e gli ingredienti sono gli stessi, perché la natura non produce sempre lo stesso tipo di fiori, di alberi o di frutti? LaBhagavad-gita afferma che la natura non è indipendente. La natura, gli elementi materiali, non possono operare in modo indipendente. C’è la supervisione di Dio, la Persona Suprema, Krishna. Egli ordina: “Questo seme produrrà questo fiore con questo profumo. 

Leggi tutto...
 
VV Newsletter 30 Gennaio 2013
Notizie da Villa Vrindavana
mercoledý 30 gennaio 2013

0_Newsletter.jpgVV Newsletter 30 Gennaio 2013

Caro devoto e devota, caro amico e amica, Hare Krishna!


CONFERENZA DOMENICALE:

Domenica 3 Febbraio la conferenza pomeridiana sarà tenuta da Nimai Pandita dasa con titolo “Panoramica sui contenuti del Brihad Bhagavatamrita” ed avra' inizio alle ore 17.30.


EKADASI: 

Mercoledi 6 Febbraio ricorre Sat-tila Ekadasi. 
Il digiuno verra' interrotto il giorno seguente dalle ore 07:24 alle 10:47* 


HARINAMA FESTIVAL A VENEZIA: 

sabato 9 Febbraio partecipa anche tu al grande Harinama che si terrà a Venezia! L'Harinama di Venezia è il festival di gioiosi canti e danze devozionali che si tengono puntualmente ogni anno a Venezia nel periodo di Carnevale.

http://farm4.staticflickr.com/3631/3300302306_1e12e63060.jpg


HATA YOGA: 

dal 20 gennaio con Pier Luigi Puce (Lila Avatara dasa). La prima e la terza domenica del mese dalle ore 11.00 alle ore 12.30. Per informazioni: 3396190329 


Si comunica il numero di telefono cellulare della segreteria di Villa Vrindavana: 334 2708143
Le prenotazioni in occasione dei festival possono essere inviate a reception.villa.vrindavana@gmail.com


* EKADASI - La tradizione vedica segue da sempre il calendario lunare ed Ekadasi, o undicesimo giorno, ricorre due volte al mese, prima della Luna Nuova e della Luna Piena. Questo giorno è descritto come particolarmente favorevole alle pratiche spirituali, alla meditazione e in generale alle attività virtuose. E' anche un giorno perfetto per il digiuno. In Ekadasi, la regola vaisnava raccomanda un digiuno completo oppure una dieta leggera, a base di sole verdure e di frutta e priva di cereali e legumi. I Veda suggeriscono di approfittare di questi giorni propizi per rigenerarsi spiritualmente e per alleggerire temporaneamente il carico di lavoro degli organi del nostro corpo. Il digiuno, parziale o totale, verrà interrotto il giorno seguente, possibilmente negli orari che vi vengono segnalati di volta in volta e che variano in accordo a precisi calcoli astronomici.
Ultimo aggiornamento ( mercoledý 30 gennaio 2013 )
 
VV Newsletter 24 Gennaio 2013
Notizie da Villa Vrindavana
giovedý 24 gennaio 2013

0_Newsletter.jpgVV Newsletter 24 Gennaio 2013


Caro devoto e devota, caro amico e amica, Hare Krishna!


CONFERENZA DOMENICALE:

Domenica 27 Gennaio la conferenza pomeridiana sarà tenuta da Damodarananda dasa con titolo “Come applicare gli insegnamenti della Bhagavad-gita nella vita quotidiana” ed avra' inizio alle ore 17.30.


HATA YOGA: 

dal 20 gennaio con Pier Luigi Puce (Lila Avatara dasa). La prima e la terza domenica del mese dalle ore 11.00 alle ore 12.30. 
Per informazioni: 3396190329. 
Vi informiamo che il primo appuntamento è stato posticipato al 27 Gennaio per motivi tecnici.


http://farm4.staticflickr.com/3631/3300302306_1e12e63060.jpg

HARINAMA FESTIVAL A VENEZIA: 

sabato 9 Febbraio partecipa anche tu al grande Harinama che si terrà a Venezia!
L'Harinama di Venezia è il festival di gioiosi canti e danze devozionali che si tengono puntualmente ogni anno a Venezia nel periodo di Carnevale.


Si comunica il numero di telefono cellulare della segreteria di Villa Vrindavana: 334 2708143
Le prenotazioni in occasione dei festival possono essere inviate a: reception.villa.vrindavana@gmail.com

Ultimo aggiornamento ( giovedý 24 gennaio 2013 )
 
VV Newsletter 16 Gennaio 2013
Notizie da Villa Vrindavana
mercoledý 16 gennaio 2013

0_Newsletter.jpgVV Newsletter 16 Gennaio 2013

Caro devoto e devota, caro amico e amica, Hare Krishna!


CONFERENZA DOMENICALE:

Domenica 20 Gennaio la conferenza pomeridiana sarà tenuta da Damodarananda dasa con titolo “La gioia del servire”ed avra' inizio alle ore 17.30.


HATA YOGA: 

dal 20 gennaio con Pier Luigi Puce (Lila Avatara dasa). La prima e la terza domenica del mese dalle ore 11.00 alle ore 12.30. info:3396190329. Vi informiamo che il primo appuntamento è stato posticipato al 27 Gennaio per motivi tecnici.


EKADASI: 

Martedi 22 Gennaio ricorre Putrada Ekadasi. 
Il digiuno verra' interrotto il giorno seguente dalle ore 07:40 alle 10:51*.


HARINAMA FESTIVAL A VENEZIA: 

sabato 9 Febbraio partecipa anche tu al grande Harinama che si terrà a Venezia! L'Harinama di Venezia è il festival di gioiosi canti e danze devozionali che si tengono puntualmente ogni anno a Venezia nel periodo di Carnevale.


Si comunica il numero di telefono cellulare della segreteria di Villa Vrindavana: 334 2708143
Le prenotazioni in occasione dei festival possono essere inviate a: reception.villa.vrindavana@gmail.com


* EKADASI - La tradizione vedica segue da sempre il calendario lunare ed Ekadasi, o undicesimo giorno, ricorre due volte al mese, prima della Luna Nuova e della Luna Piena. Questo giorno è descritto come particolarmente favorevole alle pratiche spirituali, alla meditazione e in generale alle attività virtuose. E' anche un giorno perfetto per il digiuno. In Ekadasi, la regola vaisnava raccomanda un digiuno completo oppure una dieta leggera, a base di sole verdure e di frutta e priva di cereali e legumi. I Veda suggeriscono di approfittare di questi giorni propizi per rigenerarsi spiritualmente e per alleggerire temporaneamente il carico di lavoro degli organi del nostro corpo. Il digiuno, parziale o totale, verrà interrotto il giorno seguente, possibilmente negli orari che vi vengono segnalati di volta in volta e che variano in accordo a precisi calcoli astronomici.

 
VV Newsletter 09 Gennaio 2013
Notizie da Villa Vrindavana
mercoledý 09 gennaio 2013

0_Newsletter.jpgVV Newsletter 09 Gennaio 2013


Caro devoto e devota, caro amico e amica, Hare Krishna!


CONFERENZA DOMENICALE:

Domenica 13 Gennaio la conferenza pomeridiana sarà tenuta da Parabhakti dasa con titolo “Alla ricerca dell’etica perduta” ed avra' inizio alle ore 17.30.


HARINAMA FESTIVAL A VENEZIA: 

sabato 9 Febbraio partecipa anche tu al grande Harinama che si terrà a Venezia!
L'Harinama di Venezia è il festival di gioiosi canti e danze devozionali che si tengono puntualmente ogni anno a Venezia nel periodo di Carnevale.
Stiamo organizzando vari gruppi di persone che partiranno da Villa Vrindavana, se hai un’auto da mettere a disposizione contatta Ramacandra dasa al n. 3475031827. 
Prossimamente il dettaglio del programma.

http://farm4.staticflickr.com/3331/3300303442_5d1a221690.jpg


Si comunica il numero di telefono cellulare della segreteria di Villa Vrindavana: 334 2708143
Le prenotazioni in occasione dei festival possono essere inviate a reception.villa.vrindavana@gmail.com
Ultimo aggiornamento ( mercoledý 09 gennaio 2013 )
 
Il regalo di Prabhupada di un altro mondo
Articoli vari
lunedý 24 dicembre 2012

Il regalo di Prabhupada
di un altro mondo 

Sua Divina Grazia A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada.

 

 di Nagaraja Dasa

Il calendario vaisnava di questa edizione presenta due date: l’anniversario della partenza di Srila Prabhupada dall’India per raggiungere l’America e poco meno di un anno dopo la registrazione dell’Associazione Internazionale per la Coscienza di Krishna. Sebbene Srila Prabhupada fosse privo di mezzi quando raggiunse le coste americane, il valore di ciò che portava nel suo cuore e nella sua mente è inestimabile. Agli occidentali portò il dono di un mondo completamente nuovo. Ci ha presentato non solo Sri Krishna, Caitanya Mahaprabhu e il mondo spirituale – fino ad allora, nel migliore dei casi solo una vaga nozione, per la maggior parte di noi – ma anche i puri devoti di Dio, grandi personalità storiche che molto probabilmente non avremmo mai conosciuto. 

Talvolta mi soffermo a considerare quanto è stata arricchita la mia vita dall’incontro, nelle pagine dello Srimad-Bhagavatame della Caitanya-caritamrita, con persone elevate come Narada Muni, Dhruva Maharaja, Prahlada Maharaja, Kunti Devi, Draupadi, Nityananda Prabhu, Svarupa Damodara, Ramananada Raya. L’elenco potrebbe continuare. Solo la devozione e il sacrificio di Srila Prabhupada mi hanno permesso di affacciarmi sul mondo eterno di questi grandi devoti e di aspirare un giorno a vivere tra loro. Sono particolarmente affascinato dalla straordinaria statura spirituale di molti seguaci di Sri Caitanya, i cui piedi benedetti toccarono il nostro pianeta nella storia recente. 

Negli articoli di questo numero troviamo i nomi di tre dei Sei Goswami di Vrindavana, i principali discepoli di Caitanya Mahaprabhu: Rupa Gosvami, Sanatana Gosvami e Gopala Bhatta Gosvami. Dal tempo in cui Sri Caitanya Mahaprabhu si manifestò sulla Terra cinquecento anni fa e nei secoli successivi, persone come loro – del livello spirituale più elevato di saggezza e di devozione – hanno onorato le schiere dei Gaudiya Vaisnava. Le loro vite sono esempi perfetti di pura devozione a Dio. Un punto essenziale degli insegnamenti di Srila Prabhupada è la necessità di avere la compagnia dei puri devoti. Anche se oggi non possiamo incontrare Narada Muni o Sanatana Gosvami, possiamo stare in loro compagnia ascoltando come vissero e ciò che insegnarono. 

Con l’attenzione concentrata su di loro possiamo entrare nel loro mondo e lasciare che il potere della loro devozione spirituale ci trasformi. Le persone che insistono nel bruciare il loro percorso spirituale personale e coloro che discreditano il valore dell’insegnamento degli spiritualisti lo fanno a proprio rischio e pericolo. Quando leggiamo gli insegnamenti e le preghiere dei grandi Vaisnava, ed ascoltiamo parlare della loro vita, otteniamo un grande beneficio. Prabhupada voleva che l’ISKCON fosse un luogo dove persone con idee simili avessero la possibilità di discutere insieme la saggezza della propria tradizione devozionale. La creazione dell’ISKCON fu anche una parte essenziale del suo piano per connettere un pubblico mondiale ai puri devoti del passato e del presente. 

Non molto tempo fa Prabhupada dovette affrontare un viaggio di un mese sull’oceano per parlare all’Occidente. Una delle grandi meraviglie dei nostri tempi è la facilità con cui possiamo comunicare istantaneamente con persone di tutto il mondo. Possiamo assistere ad eventi che accadono nel mondo quasi come se fossimo presenti. Nello stesso modo, grazie a Srila Prabhupada, per mezzo di un ascolto rispettoso dei suoni trascendentali ora abbiamo accesso al mondo una volta estraneo di Radha-Krishna, Caitanya Mahaprabhu e dei loro innumerevoli compagni. Il suono più importante è quello del maha-mantra Hare Krishna, un altro dono prezioso di Srila Prabhupada. Egli lo paragonò a un codice: decifrate questo codice con il canto senza offese e tutto vi sarà rivelato. 

– Nagaraja Dasa

 

 

Leggi tutto...
 
La campagna per salvare il fiume Yamuna
Articoli vari
domenica 23 dicembre 2012

La campagna per salvare il fiume Yamuna

La campagna per salvare il fiume Yamuna di Caitanya Carana dasa

  

Pochi cambiamenti topografici sono così tragici e traumatici come il prosciugamento e la morte di un fiume. La scomparsa del fiume Sarasvati migliaia di anni fa ha ridotto una fertile vallata e una fiorente civiltà nel nord-est dell’India nell’arida distesa del deserto del Thar. Oggi il fiume Yamuna, una delle più grandi risorse d’acqua dell’India, affronta lo stesso destino; le Nazioni Unite hanno già dichiarato che la Yamuna è un fiume morto. Ma non tutto è perso. Mentre irresistibili e irreversibili forze naturali cancellarono il Sarasvati dalla mappa del mondo, forze umane reversibili stanno causando un danno mortale al fiume Yamuna. C’è però ragione di sperare in un cambiamento benefico delle influenze esercitate dall’uomo. Gli ambientalisti valutano la Yamuna una preziosa risorsa naturale e i devoti di Sri Krishna la onorano come un indispensabile tesoro devozionale nelle cui acque Krishna Si divertiva. Perciò, la campagna per salvare la Yamuna ha la potenzialità di unire ambientalisti e devoti su una piattaforma comune. 

Leggi tutto...
 
Krishna: IL DIO AMICO
Articoli vari
sabato 22 dicembre 2012

 

Krishna

 

IL DIO AMICO

 

Conoscere Krishna risolve i problemi creati sia dal politeismo 
che da un monoteismo non ben definito

 

di Karuna Dharini Devi Dasi 

 

Gli Artisti in Occidente hanno dipinto Dio come un uomo vecchio e severo, ma le scritture vediche rivelano che Dio è l’eternamente giovane Krishna, la riserva illimitata dell’amore, della bellezza e della compassione. (Detttaglio dal soffitto della Cappella Sistina di Michelangelo)

Gli Artisti in Occidente hanno dipinto Dio come un uomo vecchio e severo, ma le scritture vediche rivelano che Dio è l’eternamente giovane Krishna, la riserva illimitata dell’amore, della bellezza e della compassione. (Detttaglio dal soffitto della Cappella Sistina di Michelangelo)

 

La mia amica Jyoti mi disse che quando era bambina ed abitava a Mumbai andava nei templi con i suoi genitori per adorare varie divinità. “Non sapevo a quale dovevo rivolgere un’adorazione particolare. Ricordo che questo nella mia infanzia mi provocava ansia, così li adoravo tutti per evitare offese.” Ridevo mentre l’ascoltavo fare queste affermazioni. Tuttavia, la mia esperienza personale a proposito della religione non era meno imbarazzante. Tutti i mercoledì mattina nella cappella della nostra scuola cantavamo in coro: “Peccatore, ami il mio Gesù? Peccatore, ami il mio Gesù? Peccatore, ami il mio Gesù?...Noi siamo i soldati del Signore! Se Lo ami perché non Lo servi?....Soldati del Signore!” 

Al Light and Life Christian Day School non c’era alcun concetto delle Divinità in senso pluralistico, ma solo: “Non devi avere nessun altro Dio all’infuori di Me” dei Dieci Comandamenti. Non conoscevamo altro all’infuori di un monoteismo esclusivo. Jyoti invece proveniva da un ampio politeismo. Mi disse che un giorno trovò le parole per chiedere a sua madre: “Una delle Divinità potrebbe essere la migliore?” “Sì, Jyoti alla fine una di loro deve essere la migliore.” “Allora, quale?” “Di questo non sono sicura,” le rispose sua madre. Jyoti cercava un Dio personale che avrebbe dovuto essere quello più degno della sua fede e del suo affetto. L’adorazione delle Divinità per riceverne delle benedizioni non la attraeva. Mentre Jyoti nella sua infanzia s’interessava alla scoperta di Dio, io avevo una necessità pressante di ricevere risposte a diverse domande: il Dio descritto dai miei insegnanti cristiani avrebbe mai perdonato i miei genitori e quasi tutti i miei conoscenti che bevevano alcolici, ed erano soliti imprecare o fumare sigarette? I miei familiari si sarebbero mai sottomessi a Dio prima che per loro arrivasse il momento di andare all’inferno? Era mio dovere convincerli ad occuparsi di Dio? Penso che Jyoti ed io avevamo gli stessi problemi. Io avevo il problema di Dio ed lei quello delle Divinità. 

Leggi tutto...
 
La scuola Krishna-avanti
Articoli vari
venerdý 21 dicembre 2012

 

La scuola Krishna-avanti

 

La scuola Krishna-avanti di Tattvavit dasa e Urmila devi dasi


In molte parti del mondo i genitori devono scegliere tra scuola laica gratuita e costose scuole d’ispirazione religiosa. Ora invece in Gran Bretagna, in Australia e in Nuova Zelanda, il governo va incontro ai costi di gestione delle scuole tenute da tutte le istituzioni religiose (questo è il risultato degli aumenti di fondi durante gli ultimi cinquanta anni e di un’apertura politica che risale al 1997, che include altre fedi oltre a quella cristiana e giudaica). Questo programma permette ai bambini d’imparare le materie scolastiche ordinarie in un ambiente culturale nel quale l’etichetta e alcune infrastrutture sono basate sulla fede, senza che i genitori debbano pagare le tasse scolastiche oltre a quelle sul reddito. Circa settemila – quasi un terzo – delle scuole inglesi appartengono alla chiesa o a qualche fede religiosa, eppure fino a poco tempo fa i seguaci dei sacri testi vedici non avevano una scuola che usufruisse dei fondi statali. 


La corsa per ottenerne una iniziò nel 2005. In quell’anno la iFoundation, costituita da alcuni membri della congregazione del Bhaktivedanta Manor nel 2003 per creare iniziative che realizzassero e promuovessero i valori Vaishnava, ebbe l’approvazione per una scuola elementare che aveva l’ISKCON, il movimento Hare Krishna, come suo partner religioso. I primi quattro direttori della iFoundation furono Nitesh Gor (Navina Krishna Dasa), Prashun Popat, Pradyumna Dasa e Upendra Kalan. Questa scuola, costruita a Edgware, una cittadina a nord-est di Londra nel distretto di Harrow, si chiama Krishna-Avanti. Lo Stato ha contribuito per la maggior parte dei costi di costruzione; la somma restante è stata ricavata da contributi volontari. Il completamento della scuola ebbe un momento critico drammatico quando all’ultimo minuto la perdita di fondi privati mise in pericolo il progetto, che prevedeva quattro milioni di dollari (due milioni e mezzo di sterline) di contributi volontari. 

Leggi tutto...
 
FelicitÓ senza sofferenza
Articoli vari
giovedý 20 dicembre 2012

Felicità senza sofferenza

Felicità senza sofferenza di Urmila devi dasi
La vera felicità proviene dal dominio spirituale, cui si può accedere cantando i Santi Nomi di Dio. Qui sopra: Sri Caitanya Mahaprabhu e i Suoi compagni cinquecento anni fa (dipinto di Puskara dasa).

 

Possiamo trovare la felicità in questo mondo? Per la maggior parte di noi ciò che chiamiamo felicità è una temporanea diminuzione della sofferenza o dell’infelicità. Prabhupada spiega: “L’interruzione temporanea della causa della sofferenza ci fa pensare che stiamo godendo.” (Lezione tenuta a Tokyo il 27 gennaio 1975) Nella visione materiale della vita la felicità non ha praticamente significato senza l’infelicità. “Questo mondo materiale,” scrive Srila Prabhupada, “è il mondo della dualità e non possiamo comprendere la felicità senza la sofferenza o la sofferenza senza la felicità. Perciò, questo si chiama il mondo della relatività.” (Insegnamenti di Sri Kapila, Capitolo 7 verso 13) 

Leggi tutto...
 
VV Newsletter 19 Dicembre 2012
Notizie da Villa Vrindavana
mercoledý 19 dicembre 2012

0_Newsletter.jpgVV Newsletter 19 Dicembre 2012


Caro devoto e devota, caro amico e amica, Hare Krishna!



Villa Vrindavana augura a tutti voi 

un Natale di Pace e un Sereno Anno Nuovo!


Siamo lieti di informarvi che nel giorno di Natale la lezione del mattino sarà tenuta da S.G. Matsyavatara prabhu.

Vi ricordiamo inoltre che il centro vegetariano Govinda sarà aperto per tutto il periodo festivo.


CONFERENZA DOMENICALE:

Domenica 23 Dicembre la conferenza pomeridiana sarà tenuta da Nitai carana dasa con titolo “Le glorie della Bhagavad-gita” ed avra' inizio alle ore 17.30.

Domenica 30 Dicembre la conferenza pomeridiana sarà tenuta da Parabhakti dasa con titolo “Villa Vrindavana: la storia e il suo futuro – messaggio di fine anno” ed avra' inizio alle ore 17.30.

Domenica 6 Gennaio la conferenza pomeridiana sarà tenuta da Ramacandra dasa con titolo “La vita e la dipartita di un devoto: un grande successo” ed avra' inizio alle ore 17.30.


EKADASI: 

Domenica 23 Dicembre ricorre Moksada Ekadasi. 
Il digiuno verra' interrotto il giorno seguente dalle ore 07:47 alle 10:45 *

Martedi 8 Gennaio ricorre Saphala Ekadasi. 
Il digiuno verra' interrotto il giorno seguente dalle ore 07:48 alle 10:50 *


GLOBAL KIRTANA: 

21 DICEMBRE A VILLA VRINDAVANA dalle ore 10 alle ore 22: Global Kirtan significa cantare insieme unendo le nostre intenzioni, pregare e recitare i mantra. Questo è un invito per il Global Kirtan! Il pianeta sul quale viviamo non ha confini visibili... L'invito alla preghiera va oltre ogni divisione dovuta agli stati, al colore della pelle o alle diverse organizzazioni. Questo è un invito a riunire le nostre voci per il Pianeta e per ogni essere vivente che lo abita. Fratelli e sorelle, siamo tutti connessi e questo mondo sta cambiando rapidamente. Focalizziamo le nostre intenzioni cantando e suonando simultaneamente: in questo modo trasformeremo la vibrazione del pianeta con il Suono Trascendentale. E nel processo anche i nostri cuori si trasformeranno. Molti altri eventi di pace saranno organizzati nel mondo in quel giorno. Facciamo in modo che i Mantra avvolgano il Pianeta e l'atmosfera in questo giorno unico nella nostra storia.
Preghiamo insieme a milioni di persone!


NATALE A VILLA VRINDAVANA: 

siamo lieti di informarvi che il punto di ristoro Govinda sarà aperto anche nelle giornate di Natale e Santo Stefano con squisite pietanze vegetariane!


CAPODANNO A VILLA VRINDAVANA: 

Concludi felicemente il 2012 e inizia l’anno nuovo in una gioiosa atmosfera spirituale con canti, danze devozionali e uno squisito cenone vegetariano! 
Informazioni e prenotazioni: Centro Vegetariano Govinda: 3294151803 – 3204271888.

CENONE DI CAPODANNO: 
Menu
Antipasto: Insalata russa,peperoni al forno,crostini,pomodori secchi, olive ecc.
Primi piatti: Lasagne con verdure, riso al curry.
Secondi piatti: Polpette, zucchine ripiene, melanzane alla pizzaiola, lenticchie.
Dolci: Tiramisu e gulabjamun 
Bevande: Aperitivo di benvenuto,acqua, tisana della casa e spumante per brindisi di mezzanotte.

Sono ancora disponibili dei posti. Non perdere l’opportunità di concludere felicemente il 2012 e iniziare l’anno nuovo in una gioiosa atmosfera spirituale con canti, danze devozionali e uno squisito cenone vegetariano! 
Telefona ora: Centro Vegetariano Govinda: 3294151803 – 3204271888


CONFERIMENTO DEL TITOLO DI PH.D HONORIS CAUSA A MARCO FERRINI (MATSYAVATARA DASA): 

Siamo lieti di rendere noto questo importante riconoscimento: 
Il 9 dicembre 2012 Marco Ferrini, Fondatore e Presidente del Centro Studi Bhaktivedanta, è stato insignito dalla Dev Sanskriti University di Haridwar, prestigiosa Università dell'India, del titolo Honoris Causa di Ph.D Doctor in Philosophy. Era la prima volta che la Dev Sanskriti University conferiva un titolo di Philosophy Doctor Honoris Causa.



http://www.centrostudibhaktivedanta.org/images/blog/auguri.jpg

Si comunica il numero di telefono cellulare della segreteria di Villa Vrindavana: 334 2708143
Le prenotazioni in occasione dei festival possono essere inviate a: reception.villa.vrindavana@gmail.com


* EKADASI - La tradizione vedica segue da sempre il calendario lunare ed Ekadasi, o undicesimo giorno, ricorre due volte al mese, prima della Luna Nuova e della Luna Piena. Questo giorno è descritto come particolarmente favorevole alle pratiche spirituali, alla meditazione e in generale alle attività virtuose. E' anche un giorno perfetto per il digiuno. In Ekadasi, la regola vaisnava raccomanda un digiuno completo oppure una dieta leggera, a base di sole verdure e di frutta e priva di cereali e legumi. I Veda suggeriscono di approfittare di questi giorni propizi per rigenerarsi spiritualmente e per alleggerire temporaneamente il carico di lavoro degli organi del nostro corpo. Il digiuno, parziale o totale, verrà interrotto il giorno seguente, possibilmente negli orari che vi vengono segnalati di volta in volta e che variano in accordo a precisi calcoli astronomici.
Ultimo aggiornamento ( giovedý 03 gennaio 2013 )
 
La Scienza: Falsa Propaganda
Articoli vari
mercoledý 19 dicembre 2012

La Scienza: 
Falsa Propaganda

 

La conversazione che segue tra 
Sua Divina Grazia A. C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada 
ed alcuni suoi discepoli è avvenuta nel luglio del 1975 
durante una passeggiata mattutina a San Francisco

  

prabhupada1

 

 

Discepolo: Srila Prabhupada, recentemente uno degli scienziati che ha inventato la bomba a idrogeno si rammaricava che i giovani non siano più interessati alla scienza. 

Srila Prabhupada: Sì. Gli scienziati non possono risolvere il problema della nascita e della morte, perciò i giovani sono diventati più sensati. “Che utilità c’è a sprecare il nostro tempo in questo modo?” pensano. “La scienza non sa risolvere i veri problemi.” Questo è buon senso. Questo professore è ancora vivo? 

Discepolo: Sì, è ancora vivo. 

Srila Prabhupada: Allora chiedigli di inventare una bomba che possa evitare la morte. Digli: “Già le persone muoiono e tu hai inventato qualcosa che ne farà morire molte di più contemporaneamente. Ora inventa qualcosa che le persone possano prendere per non dover morire mai. Sai farlo? No? Allora non siamo più interessati alla tua scienza.” Vai da quel professore e digli: “Ti lamenti che i giovani non sono più interessati alla scienza. Questa ne è la ragione: poiché quando moriremo, finirà tutto, che bisogno c’è di studiare la tua scienza? Non hai apportato alcun miglioramento. Gli animali nascono e muoiono e anche noi nasciamo e moriamo. Qual è la differenza essenziale? Allora la tua scienza è solo tutta falsa propaganda. Non ci interessa più.” 

Leggi tutto...
 
Dare per vivere
Articoli vari
martedý 18 dicembre 2012

 

Dare per vivere

 

Krishna col flauto: Dipinto di Annapurna Devi Dasi. Sfondo e mani: ©Amanda Rohde | istockphoto.com. Montaggio: Yamaraja Dasa.

 

Come potrei spiegare a qualcuno in un momento il mio percorso di bhakti-yoga, della coscienza di Krishna? A volte le persone mi chiedono casualmente in che cosa credo, cercando una comprensione sintetica e forse in questo modo sapranno come classificarmi. Vorrei che le persone comprendessero che nell’universo c’è soltanto un unico sistema divino, conosciuto con innumerevoli nomi e rappresentato da molte religioni. Tuttavia faccio del mio meglio cercando il modo di condividere ciò che ci fa simili pur sottolineando le differenze. 

Leggi tutto...
 
Aspetti della VeritÓ Assoluta
Articoli vari
lunedý 17 dicembre 2012

 

Aspetti della Verità Assoluta

 

Aspetti della Verità Assoluta di Srila Jiva Gosvami

 

Presentiamo un estratto dall’edizione della Bhaktivedanta Book Trust del Sri Tattva-Sandarbha di Srila Jiva Gosvami d’imminente uscita. Egli era uno dei famosi sei Gosvami, i principali seguaci contemporanei di Caitanya Mahaprabhu. Lo Sri Tattva-Sandarbha è il primo di sei sandarbha (trattati) che illustrano la filosofia del Vaishnavismo Gaudiya, cioè la devozione a Krishna nella linea di Caitanya Mahaprabhu. Il traduttore è Gopiparanadhana Dasa, il cui commento segue fedelmente quello dell’inizio del diciottesimo secolo ad opera di Srila Baladeva Vidyabhushana. Il libro comprende un supplemento detto Sarva-samvadini, citato in questo estratto. Cominciamo dai mangalacarana di apertura o “preghiere di buon auspicio”.

 

Verso 8 
yasya brahmeti samjnam kvacid api nigame yati cin-matra- sattapy amso 
yasya-msakaih svair vibhavati vasayann eva mayam pumams ca ekam 
yasyaiva rupam vilasati parama-vyomni narayanakhyam sa sri-krishno 
vidhattam svayam iha bhagavan prema tat-pada-bhajam

 

Nell’aspetto astratto della pura esistenza spirituale, il Supremo a volte viene presentato nei testi vedici con il nome di Brahman. Nella parziale espansione di Signore della creazione, questo Supremo regola la potenza di maya della natura materiale ed esercita il Suo controllo grazie ad ulteriori espansioni personali. Per mezzo della manifestazione singola della Sua Persona chiamata Narayana, il Supremo regna sul cielo trascendentale, al di là di questo universo. Possa questo stesso Supremo, Sri Krishna, il Dio originale, essere così soddisfatto da dare puro amore a coloro che nel mondo adorano i Suoi piedi.

 

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 136 - 150 di 978
 
   
 
Advertisement