shadow_left
http://www.villavrindavana.org/it
Shadow_R

Calendario EVENTI

Maggio 2012 Giugno 2012 Luglio 2012
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 22 1 2 3
Settimana 23 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 24 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 25 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 26 25 26 27 28 29 30

Il Fondatore

Founder Acarya A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada
Founder Acarya
A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada

LOGIN Utenti






Password dimenticata?
 
   
Blog news di Villa Vrindavana
VV Newsletter 06 Marzo 2014
Notizie da Villa Vrindavana
giovedý 06 marzo 2014

0_Newsletter.jpgVV Newsletter 06 Marzo 2014


Caro devoto e devota, caro amico e amica, Hare Krishna!



CONFERENZA DOMENICALE: 

Domenica 9 Marzo la conferenza pomeridiana sarà tenuta da Nimai Pandita dasa dal titolo “L’importanza della recitazione dei Santi Nomi” ed avrà inizio alle ore 17.30.


EKADASI: 

Mercoledi 12 Marzo ricorre Amalaki Vrata Ekadasi. 
Il digiuno verra' interrotto il giorno seguente dalle ore 06:31 alle 10:27*


LEZIONI DI CUCINA VEGAN A VILLA VRINDAVANA 

tenuto da Malati d.d. (Michela Onnis) e Arundhati (Angela Alessi)

22 Marzo (menù Indiano); 5 Aprile (menù Africano); 12 Aprile(Menù Pasquale); 3Maggio(menù Sudamericano);24 Maggio (Ekadasi menù no cereali no legumi); 14 Giugno (Menù Barbecue)
Nei corsi i partecipanti verranno coinvolti nella preparazione delle varie pietanze proprio per questo è consigliato un abbigliamento comodo e di portarsi da casa un grembiule da cucina. 

La durata delle singole lezioni sarà di 4 ore (16-20) più cena 
Costo:
Il costo promozionale per quest'anno a singola lezione è di 30 € compresa cena si possono avere sconti iscrivendosi a 3 o più lezioni Pagamento: tramite ricarica postepay per i dati e info scrivere a corsidicucina@yahoo.it


SRI GAURA PURNIMA: 

Domenica 16 Marzo partecipa anche tu ai festeggiamenti dell’avvento di Sri Chaitanya. Krishna stesso si manifesta in questa forma per insegnare con il Suo esempio personale la via del Bhakti Yoga o servizio devozionale.

Il programma della giornata:

ore 4.30 – Mangala aratika 
ore 8.00 – Guru Puja 
ore 8.30 – Darshana Divinità 
ore 9.00 – Lezione 
ore 11.30 – Servizi vari, bhajan, letture 
ore16.30 – Bhajan 
ore 17.15 - Abhisheka (bagno sacro) 
ore18.30 - Gaura aratika 
ore19.00 – Offerta regali 
ore19.30 – Festa di prasada


Si comunica il numero di telefono cellulare della segreteria di Villa Vrindavana: 334 2708143.
Le prenotazioni in occasione dei festival possono essere inviate a reception.villa.vrindavana@gmail.com


* EKADASI 
La tradizione vedica segue da sempre il calendario lunare ed Ekadasi, o undicesimo giorno, ricorre due volte al mese, prima della Luna Nuova e della Luna Piena. Questo giorno è descritto come particolarmente favorevole alle pratiche spirituali, alla meditazione e in generale alle attività virtuose. E' anche un giorno perfetto per il digiuno. 
In Ekadasi, la regola vaisnava raccomanda un digiuno completo oppure una dieta leggera, a base di sole verdure e di frutta e priva di cereali e legumi. I Veda suggeriscono di approfittare di questi giorni propizi per rigenerarsi spiritualmente e per alleggerire temporaneamente il carico di lavoro degli organi del nostro corpo. Il digiuno, parziale o totale, verrà interrotto il giorno seguente, possibilmente negli orari che vi vengono segnalati di volta in volta e che variano in accordo a precisi calcoli astronomici.
 
VV Newsletter 04 Marzo 2014
Notizie da Villa Vrindavana
martedý 04 marzo 2014

0_Newsletter.jpgVV Newsletter 04 Marzo 2014


Caro devoto e devota, caro amico e amica, Hare Krishna!



CONFERENZA DOMENICALE: 

Domenica 2 Marzo la conferenza pomeridiana sarà tenuta da Parabhakti dasa dal titolo “Come contrastare gli effetti del Kaliyuga, l'era della discordia e della falsità in cui viviamo” ed avrà inizio alle ore 17.30.


CORSI DI CUCINA: 

Anche quest'anno avremmo il piacere di incontrarvi ai nostri corsi di cucina, il programma è abbastanza vasto ci saranno quattro appuntamenti a tema etnico (Sud Americano,Indiano,Cinese, Africano) e tre non legati tra loro ma a tema specifico (la nostra Pasqua , no cereali no legumi, barbecue). 

Al seguente link potrete trovare i dettagli: www.villavrindavana....-vegan.pdf

Ricordiamo che è necessaria la prenotazione all’indirizzo e-mail: corsidicucina@yahoo.it


SRI GAURA PURNIMA: 

Domenica 16 Marzo partecipa anche tu ai festeggiamenti dell’avvento di Sri Chaitanya. Krishna stesso si manifesta in questa forma per insegnare con il Suo esempio personale la via del Bhakti Yoga o servizio devozionale.

Il programma della giornata:

ore 4.30 – Mangala aratika 
ore 8.00 – Guru Puja 
ore 8.30 – Darshana Divinità 
ore 9.00 – Lezione 
ore 11.30 – Servizi vari, bhajan, letture 
ore16.30 – Bhajan 
ore 17.15 - Abhisheka (bagno sacro) 
ore18.30 - Gaura aratika 
ore19.00 – Offerta regali 
ore19.30 – Festa di prasada


Si comunica il numero di telefono cellulare della segreteria di Villa Vrindavana: 334 2708143.

Le prenotazioni in occasione dei festival possono essere inviate a reception.villa.vrindavana@gmail.com


 
Il RAMAYANA Ŕ importante oggi?
Articoli vari
sabato 01 marzo 2014

Il RAMAYANA è importante oggi?

Il Ramayana è importante oggi?

Sita-Rama con Laksmana e Hanuman (foto principale) sono nella classica posa in cui vengono tradizionalmente rappresentati e adorati nei templi. Inserto: Ravana si fa avanti per rapire Sita Devi nella foresta Dandaka.

 

di Caitanya Carana Dasa

 

Durante la sua permanenza al tempio della West 55th St. a New York nel 1976, Srila Prabhupada vide su uno scaffale un’edizione in tre volumi del Ramayana. Indicandolo disse che i devoti avrebbero dovuto mettere in scena il Ramayana. Essi lo fecero dal 1978 al 1984 e noi abbiamo scelto di illustrare questo articolo con scene tratte da questa produzione. Scritto e diretto da Nanda Kisora Dasa, fu messo in scena dal Govinda’s American Theatre Ensemble. 
(L’edizione del Ramayana che Prabhupada aveva indicato si può trovare qui: http://archive.org/details/The.Ramayana.Valmiki.by.Hari.Prasad.Shastri.) 
(I racconti del Ramayana sono disponibili presso il Krishna.com.Store.)

 

Il Ramayana è costituito da racconti che provengono da tempi molto antichi. È importante oggi? Quando mi fu posta questa domanda in mezzo al trambusto del festival di Rama Navami di quest’anno, risposi brevemente, affermando che sebbene i racconti del Ramayana provengano da un’ambientazione antichissima, in realtà rappresentano valori eterni, molto importanti per noi anche oggi. Ora mi piacerebbe spiegare perché sono così importanti. 

Ultimo aggiornamento ( sabato 01 marzo 2014 )
Leggi tutto...
 
Salvato dal Campanello
Articoli vari
venerdý 28 febbraio 2014

 

Salvato dal Campanello

Madana Mohana

La Storia della Prima Divinità 
di Krishna nell’ISKCON

 

Due dei primi discepoli di Srila Prabhupada scoprono Krishna mentre
acquistano dei campanelli in un negozio di New York City

 

di Satyaraja Dasa

 

Nel magazzino di campanelli del signor Sajjan Singh Sarna (sopra), Brahmananda Dasa e Gargamuni Dasa trovarono una Divinità di Krishna (sotto: con Radha, all’ISKCON di Potomac), a cui Prabhhupada diede il nome di Madhana-Mohana.
Nel magazzino di campanelli del signor Sajjan Singh Sarna (sopra), Brahmananda Dasa e Gargamuni Dasa trovarono una Divinità di Krishna (sotto: con Radha, all’ISKCON di Potomac), a cui Prabhhupada diede il nome di Madhana-Mohana.

 

Radha, all’ISKCON di Potomac, a cui Prabhhupada diede il nome di Madhana-Mohana.

 

Quando Srila Prabhupada arrivò a New York City nel settembre del 1965, avvertiva un profondo senso di separazione da Vrindavana e dalla principali Divinità che vi si trovano – “Le Mie Signorie, Govindaji, Gopinath e Radha Damodara,” come annotò nel suo diario. Dopo sette mesi di risultati contrastanti aprì il suo primo tempio nel Lower East Side. Poco dopo, quando il suo Movimento si radicò, aprì altri centri a San Francisco, Montreal, Los Angeles e Londra. In tutti questi templi, la Divinità di Krishna abbelliva gli altari, mitigando il sentimento di separazione che Prabhupada aveva provato dopo aver lasciato Vrindavana. Coloro che hanno familiarità con la storia dell’ISKCON conoscono bene i primi tentativi di adorazione delle Divinità nel Movimento. 

Leggi tutto...
 
VV Newsletter 27 Febbraio 2014
Notizie da Villa Vrindavana
giovedý 27 febbraio 2014

0_Newsletter.jpgVV Newsletter 27 Febbraio 2014


Caro devoto e devota, caro amico e amica, Hare Krishna!



CONFERENZA DOMENICALE: 

Domenica 2 Marzo la conferenza pomeridiana sarà tenuta da Parabhakti dasa dal titolo “Come contrastare gli effetti del Kaliyuga, l'era della discordia e della falsità in cui viviamo” ed avrà inizio alle ore 17.30.


CORSI DI CUCINA: 

Anche quest'anno avremmo il piacere di incontrarvi ai nostri corsi di cucina, il programma è abbastanza vasto ci saranno quattro appuntamenti a tema etnico (Sud Americano,Indiano,Cinese, Africano) e tre non legati tra loro ma a tema specifico (la nostra Pasqua , no cereali no legumi, barbecue). 

Al seguente link potrete trovare i dettagli: www.villavrindavana....-vegan.pdf

Ricordiamo che è necessaria la prenotazione all’indirizzo e-mail: corsidicucina@yahoo.it


SRI GAURA PURNIMA: 

Domenica 16 Marzo partecipa anche tu ai festeggiamenti dell’avvento di Sri Chaitanya. 
Krishna stesso si manifesta in questa forma per insegnare con il Suo esempio personale la via del Bhakti Yoga o servizio devozionale.

Il programma della giornata:
ore 4.30 – Mangala aratika 
ore 8.00 – Guru Puja 
ore 8.30 – Darshana Divinità 
ore 9.00 – Lezione 
ore 11.30 – Servizi vari, bhajan, letture 
ore16.30 – Bhajan 
ore 17.15 - Abhisheka (bagno sacro) 
ore18.30 - Gaura aratika 
ore19.00 – Offerta regali 
ore19.30 – Festa di prasada


Si comunica il numero di telefono cellulare della segreteria di Villa Vrindavana: 334 2708143.
Le prenotazioni in occasione dei festival possono essere inviate a reception.villa.vrindavana@gmail.com


 
PER NON DIMENTICARE
Articoli vari
giovedý 27 febbraio 2014

 

PER NON DIMENTICARE

 

In memoriam

 

Ananta Santi dasa

 

Ananta-santi dasa

  

PER NON DIMENTICARE

Una lettera ad Ananta-santi Dasa, recentemente scomparso, primo discepolo di Srila Prabhupada nella ex Unione Sovietica. Ananta-santi Dasa è venuto a mancare il tre giugno del 2013 per un ictus. Il brano seguente è stato adattato dal capitolo 11, Volume 13 del Diario di un Monaco Viaggiante.

 

Caro Ananta-santi Prabhu, Accetta per favore i miei umili omaggi. Tutte le glorie a Srila Prabhupada. Con grande tristezza ho appreso della tua recente scomparsa. Raramente, o mai, esprimo una profonda emozione, ma quando ho saputo della tua scomparsa mi sono lasciato andare e ho pianto, perché sei sempre stato un vero eroe per me. Per volere di Dio, incontrasti il nostro maestro spirituale, Srila Prabhupada, nel giugno del 1971 durante la sua prima visita all’ex Unione Sovietica. Conoscendo il tuo cuore, ti iniziò dopo solo alcuni giorni e ti dette le istruzioni per diffondere il Movimento di Sri Caitanya nel tuo Paese. La fiducia che Srila Prabhupada riponeva si rivelò quando disse di te: “Proprio come si può giudicare se il riso è perfettamente cotto prendendone un piccolo chicco tra le dita, così si può conoscere un’intera nazione osservando uno dei suoi giovani da me scelto.” 

Leggi tutto...
 
Materiale o Spirituale: La scelta Ŕ nostra
Articoli vari
mercoledý 26 febbraio 2014

 

Materiale o Spirituale: La scelta è nostra

 

MateriaLe o Spirituale: La Scelta è Nostra di Hari Parayana Dasa (Molecole DNA: © iStockphoto.com | Sergey Nivens; Uomo che prega: © iStockphoto.com | RonTech2000; Collage: Yamaraja Dasa)

 

di Hari Parayana Dasa

 

Il Ramayana narra di come Sri Rama fu esiliato nella foresta per desiderio della sua matrigna, Kaikeyi. Bharata, il fratello minore di Sri Rama, era lontano al momento dell’esilio. Al suo ritorno ad Ayodhya, Bharata rimase sconvolto alla notizia che il suo amato fratello era stato esiliato e che il trono era disponibile per lui. Invece d’impossessarsi del trono e godere dei previlegi regali, Bharata partì immediatamente da Ayodhya per andare in cerca di Sri Rama. Alla fine Lo trovò e Lo pregò di tornare. Quando Sri Rama rifiutò, Bharata riportò sulla sua testa i sandali di Sri Rama ad Ayodhya, li depose sul trono e governò il regno come servitore di Sri Rama. Che meravigliosa dimostrazione di una verità che possiamo illustrare a tutti: le relazioni con i nostri cari sono più preziose di qualsiasi piacere materiale. Perché le relazioni ci soddisfano più di quanto possano farlo i più grandi piaceri materiali? 

Nella visione scientifica del mondo una risposta è che le relazioni sono un aspetto in evoluzione degli organismi viventi. Ogni simile ama il suo simile per preservare, proteggere e propagare la propria specie. Perciò la felicità che deriva dalle relazioni è fondamentalmente un insieme di segnali chimici nel cervello presenti perché le nostre molecole sono programmate per agire in un certo modo. Al contrario la tradizione vedica ci insegna che sperimentare la felicità è un processo non materiale dell’anima; il corpo è solo una macchina e quindi incapace di provare emozioni. Noi traiamo felicità dalle relazioni perché, in quanto anime, siamo “intrinsecamente” programmati per amare gli altri. Questa è la nostra qualità essenziale. 

Mentre nella visione evolutiva l’amore è sintomo di un desiderio egoico di sopravvivere e propagare la propria specie, la tradizione vedica spiega che un sintomo chiave dell’amore è il desiderio di servire gli altri in modo altruistico. La visione scientifica e quella spirituale di un’emozione (amore), cioè un aspetto signicafitivo dell’esperienza umana, sono diametricalmente opposte. In una visione, l’amore è un’emozione materiale che ha origine nelle molecole del cervello; nell’altra, l’amore è l’essenza non materiale di un’entità non materiale: l’anima. Qual è la versione giusta? Non è possibile risolvere questo problema con il metodo scientifico (empirico). Questo perché il metodo scientifico richiede la misurazione empirica dell’anima, che viene descritta come invisibile e inconcepibile (Bhagavad-gita 2.25). È possibile realizzare direttamente l’anima (Gita 9.2) se si ha fede nel metodo del bhakti-yoga, il servizio devozionale (Gita 9.3).

Questa realizzazione richiede necessariamente pratica (sadhana) e fede (sraddha) e soltanto il praticante (sadhaka) sincero può gradualmente percepire la verità. Questa percezione è necessariamente un’esperienza soggettiva. Al contrario ci sentiamo orgogliosi dei progressi scientifici raggiunti nella comprensione della composizione molecolare della vita, ma non abbiamo una spiegazione soddisfacente del perché, come macchine, siamo coscienti e capaci di scegliere di credere di essere macchine. Il problema è che l’attesa di una spiegazione empirica della nostra esperienza cosciente è un lusso che non possiamo permetterci. Il tempo a disposizione in questo corpo si sta esaurendo velocemente e ci sono ragioni per pensare che questa spiegazione non possa essere mai raggiunta. 

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 26 febbraio 2014 )
Leggi tutto...
 
Che cosa significa Hare Krishna per me
Articoli vari
martedý 25 febbraio 2014

 

Che cosa significa Hare Krishna per me

 

Che cosa significa Hare Krishna per me

  

di Mark Vickers


Il mio primo contatto con l'ISKCON avvenne all’incirca nel 1976, quando avevo quindici anni. Avevo scritto ai devoti del Bhaktivedanta Manor nel Regno Unito, dove ero cresciuto, ed essi gentilmente mi avevano inviato delle informazioni da cui rimasi subito affascinato. Nelle foto vedevo questi giovani uomini e donne che cantavano e danzavano in estasi ed ero curioso di sapere che cosa li rendesse così felici. Ricordo anche il profumo esotico del materiale che i devoti mi avevano inviato – era come se gli opuscoli fossero stati per mesi in una scatola d’incensi dal profumo delizioso. Sebbene la mia famiglia non fosse assolutamente religiosa, Dio e la Sua adorazione mi avevano affascinato fin dall’età di sette anni, quando ero diventato corista. 

Ultimo aggiornamento ( martedý 25 febbraio 2014 )
Leggi tutto...
 
Il College dove apprendere l'Amore Devozionale
Articoli vari
lunedý 24 febbraio 2014

Il College dove apprendere l'Amore Devozionale

Il college dove apprendere l'amore devozionale
Il Bhaktivedanta College è situato in un tranquillo quartiere residenziale alla periferia di Budapest.

 

  

Il College Bhaktivedanta di Budapest, in Ungheria, 
offre diplomi universitari di yoga e teologia Vaisnava 
riconosciuti dall’Unione Europea

 

di Maharani Devi Dasi e Urmila Devi Dasi

 

Il cibo è fantastico, la musica melodiosa, la danza incantevole. Affascinate e incantate dalle pratiche devozionali per Krishna, persone provenienti da culture di tutto il mondo si recano nei ristoranti Hare Krishna e partecipano ai festival e ai programmi. Tuttavia, molti ospiti potrebbero non immaginare la profondità dell’antica conoscenza da cui sono ispirate e illuminate queste ritualità, e forse perfino ipotizzare che la coscienza di Krishna è un percorso nuovo o fantasioso per ottenere l’illuminazione. Forse alcuni, trascurando la propria curiosità, evitano di partecipare ai programmi coscienti di Krishna preoccupati di prendere parte a qualcosa che non ha alcun fondamento. Ignorare le radici del bhakti-yoga non è una cosa nuova. 

Ultimo aggiornamento ( lunedý 24 febbraio 2014 )
Leggi tutto...
 
SATISFACTION: Manca solo un mantra
Articoli vari
domenica 23 febbraio 2014

 

SATISFACTION: Manca solo un mantra

 

Satisfacion: Manca solo un mantra

 

di Arcana Siddhi Devi Dasi 

 

Negli anni sessanta, quando avevo sedici anni mio padre cambiò lavoro e ci trasferimmo dalla quieta, tranquilla cittadina di Oak Harbour, nello Stato di Washington, in un sobborgo tra Washington D.C. e Baltimora. Le mie nuove amiche non giocavano con le bambole di Barbie o saltavano con la corda come io ero abituata a fare, ma passavano il tempo ad ascoltare la musica pop, a fumare sigarette e a bere la birra rubata ai propri genitori. Io volevo adattarmi a loro ed essere accettata e così, tra le altre cose, smisi di ascoltare i miei amati Beatles e cominciai ad ascoltare i Rolling Stones. A differenza dei Beatles i Rolling Stones erano l’icona della ribellione. All’inizio trovavo la loro musica irritante e dura, tuttavia l’ascoltavo e le parole dei testi mi fecero uscire dalla mia innocenza di preadolescente. 

Ultimo aggiornamento ( domenica 23 febbraio 2014 )
Leggi tutto...
 
Dove ci porta il nostro metodo educativo?
Articoli vari
sabato 22 febbraio 2014

Dove ci porta il nostro metodo educativo?

Dove ci porta il nostro metodo educativo?
L’ingresso della Wits University, dove Jayadvaita Swami ha tenuto questa lezione.

 

  

Questa è la prima Lezione annuale in onore di Bhaktivedanta Swami, data alla Wits University di Johannesburg con gli auspici del Bhaktivedanta Book Trust dell’Africa. La lezione è stata data lo scorso marzo.

 

Poiché questa è la prima Lezione Bhaktivedanta Swami, lasciate che inizi dicendo qualcosa sulla persona in onore della quale viene così chiamata e su come i suoi insegnamenti siano importanti per l’argomento di oggi. Il suo nome è lungo: Sua Divina Grazia A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada. Gli studiosi spesso si riferiscono a lui più brevemente chiamandolo “Bhaktivedanta Swami” oppure, oggi sempre di più, utilizzando il rispettoso titolo con cui i suoi seguaci si riferiscono più spesso a lui: Srila Prabhupada. 

Ultimo aggiornamento ( sabato 22 febbraio 2014 )
Leggi tutto...
 
Dobbiamo cooperare con Krishna
Articoli vari
venerdý 21 febbraio 2014

 

Dobbiamo cooperare con Krishna

 

Dobbiamo cooperare con Krishna - Srila Prabhupada parla chiaro

 

 

Srila Prabhupada: [Nel ruolo di un ateo] Se soddisfi il maestro spirituale, soddisfi Krishna. Va bene, ma perché Krishna dovrebbe essere soddisfatto? Perché dovremmo preoccuparci di soddisfare Krishna? Rispondi a questa domanda. 

Discepolo:
 Perché la nostra vera posizione è soddisfare Krishna. Siamo caduti nell’illusione di questa energia materiale perché abbiamo dimenticato la nostra posizione di Suoi servitori. 

Srila Prabhupada: Stiamo facendo dei progressi scientifici. A che cosa serve prendere in considerazione Dio? 

Discepolo: 
Perché non diventeremo mai perfetti se non serviamo Dio. 

Srila Prabhupada: 
Questo significa non rispondere alla domanda. 

Discepolo: Ogni persona deve servire qualcuno. Poiché Krishna è la fonte di tutti i piaceri e tutto emana da Lui, invece di servire una persona comune dovremmo servire Krishna. 

Srila Prabhupada: Ma anche senza servire Krishna, provo piacere a bere il vino. Perché devo servirLo? 

Discepolo: 
Questa è una mentalità di terza classe. In realtà la nostra vita è eterna. 

Srila Prabhupada: 
La tua affermazione è “di terza classe”, la mia invece è “di prima classe”. 

Leggi tutto...
 
VV Newsletter 20 Febbraio 2014
Notizie da Villa Vrindavana
giovedý 20 febbraio 2014

0_Newsletter.jpgVV Newsletter 20 Febbraio 2014


Caro devoto e devota, caro amico e amica, Hare Krishna!


CONFERENZA DOMENICALE:

Domenica 23 Febbraio la conferenza pomeridiana sarà tenuta da Nimai Pandita dasa dal titolo “La figura di Sri Caitanya Mahaprabhu” ed avrà inizio alle ore 17.30.


CORSI DI CUCINA: 

Anche quest'anno avremmo il piacere di incontrarvi ai nostri corsi di cucina, il programma è abbastanza vasto ci saranno quattro appuntamenti a tema etnico (Sud Americano,Indiano,Cinese, Africano) e tre non legati tra loro ma a tema specifico (la nostra Pasqua , no cereali no legumi, barbecue). 
Al seguente link potrete trovare i dettagli: www.villavrindavana....-vegan.pdf


EKADASI: 

Martedi 25 Febbraio ricorre Vijaya Ekadasi. 
Il digiuno verra' interrotto il giorno seguente dalle ore 06:57 alle 10:37*


SRI GAURA PURNIMA: 

Domenica 16 Marzo partecipa anche tu ai festeggiamenti dell’avvento di Sri Chaitanya. 
Krishna stesso si manifesta in questa forma per insegnare con il Suo esempio personale la via del Bhakti Yoga o servizio devozionale.
Prossimamente il dettaglio del programma...


Si comunica il numero di telefono cellulare della segreteria di Villa Vrindavana: 334 2708143.
Le prenotazioni in occasione dei festival possono essere inviate a reception.villa.vrindavana@gmail.com


* EKADASI
La tradizione vedica segue da sempre il calendario lunare ed Ekadasi, o undicesimo giorno, ricorre due volte al mese, prima della Luna Nuova e della Luna Piena. Questo giorno è descritto come particolarmente favorevole alle pratiche spirituali, alla meditazione e in generale alle attività virtuose. E' anche un giorno perfetto per il digiuno. 
In Ekadasi, la regola vaisnava raccomanda un digiuno completo oppure una dieta leggera, a base di sole verdure e di frutta e priva di cereali e legumi. I Veda suggeriscono di approfittare di questi giorni propizi per rigenerarsi spiritualmente e per alleggerire temporaneamente il carico di lavoro degli organi del nostro corpo. Il digiuno, parziale o totale, verrà interrotto il giorno seguente, possibilmente negli orari che vi vengono segnalati di volta in volta e che variano in accordo a precisi calcoli astronomici.


 
Come avvicinare un Guru
Articoli vari
giovedý 20 febbraio 2014

      

Come avvicinare un Guru


Lezione del fondatore-acarya: Come avvicinare un guru

 

di Sua Divina Grazia
A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada
Fondatore-Acarya 
dell’Associazione Internazionale per la Coscienza di Krishna

 

 

tabe sanatana prabhura carane dhariya
dainya vinati kare dante trina lana
“nica jati, nica-sangi, patita adhama 
kuvisaya-kupe padi’ gonainu janama!”

 

“Mettendosi un filo di paglia tra i denti e chinandosi a terra, Sanatana Gosvami afferrò i piedi di loto di Sri Caitanya Mahaprabhu e Gli rivolse umilmente queste parole: “Sono nato in una famiglia degradata e frequentavo persone spregevoli. Io stesso sono un essere spregevole, il più degradato tra gli uomini. Ho trascorso tutta la mia vita nel pozzo di un materialismo peccaminoso.” 
– Sri Caitanya-caritamrita, Madhya-lila 20.98-99

 

Sanatana Gosvami incontra Caitanya Mahaprabhu. Circa cinquecento anni fa Sanatana Gosvami era ministro nel governo Pathan di Nawab Hussein Shah, nel Bengala e quando incontrò Caitanya Mahaprabhu, decise di ritirarsi dalla vita politica per unirsi al Suo Movimento. Quando presentò le dimissioni, il Nawab s’infuriò perché per governare il regno, faceva affidamento su Sanatana Gosvami. Quando Sanatana Gosvami gli chiese il permesso di ritirarsi, il Nawab ne fu sconvolto. Alla fine, Sanatana Gosvami si ritirò dal servizio governativo e con grande difficoltà raggiunse Caitanya Mahaprabhu, che si trovava a Varanasi, l’attuale Benares. Sanatana Gosvami è un’acarya, una persona che conosce il significato degli sastra, le Scritture, si comporta secondo gli insegnamenti delle Scritture e su questa base istruisce i suoi discepoli. 

Ultimo aggiornamento ( giovedý 20 febbraio 2014 )
Leggi tutto...
 
VV Newsletter 13 Febbraio 2014
Notizie da Villa Vrindavana
giovedý 13 febbraio 2014

0_Newsletter.jpgVV Newsletter 13 Febbraio 2014


Caro devoto e devota, caro amico e amica, Hare Krishna!



CONFERENZA DOMENICALE: 

Domenica 16 Febbraio la conferenza pomeridiana sarà tenuta da Phanindra dasa dal titolo “Gli insegnamenti della Bhagavad-Gita” ed avrà inizio alle ore 17.30.


CORSI DI CUCINA: 

Anche quest'anno avremmo il piacere di incontrarvi ai nostri corsi di cucina, il programma è abbastanza vasto ci saranno quattro appuntamenti a tema etnico (Sud Americano,Indiano,Cinese, Africano) e tre non legati tra loro ma a tema specifico (la nostra Pasqua, no cereali no legumi, barbecue). 

Al seguente link potrete trovare i dettagli: www.villavrindavana....-vegan.pdf


Si comunica il numero di telefono cellulare della segreteria di Villa Vrindavana: 334 2708143.
Le prenotazioni in occasione dei festival possono essere inviate a reception.villa.vrindavana@gmail.com


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 31 - 45 di 995
 
   
 
Advertisement